ambiente

Riporto alcuni punti dal programma di Alexis Tsipras La mia via per l’Europa. Il programma completo lo trovate QUI.

>>Mettere in moto la trasformazione ecologica della produzione. La crisi non è solo economica. È anche ecologica, nel senso che riflette un paradigma economico insostenibile in Europa. Di conseguenza, abbiamo bisogno di una simultanea trasformazione economica ed ecologica della società per emergere dalla crisi e creare una solida base per uno sviluppo che porti giustizia sociale, lavoro stabile e dignitoso e una migliore qualità di vita per tutti.<<

>>Abbiamo bisogno di questa trasformazione adesso! La gestione della crisi nell’Eurozona sud della “troika” ha sommato la crisi ambientale a quella fiscale, aumentando la divisione tra nord e sud. Inoltre, col pretesto della crisi e la ricerca di una soluzione rapida alla situazione economica, l’Unione Europea e gli stati membri hanno abbandonato le proprie politiche ecologiche e limitato la sostenibilità, nel migliore dei casi, a misure di efficienza energetica e di materie prime<<

>>L’Europa ha bisogno di un cambio di paradigma a favore della sostenibilità. A questo scopo, abbiamo bisogno di una politica pubblica ecologica che dia priorità alla sostenibilità e alla qualità della vita, alla cooperazione e alla solidarietà. Per esempio, una politica pubblica ecologica pianificherebbe, incoraggerebbe e finanzierebbe un’istruzione a favore della sostenibilità e favorirebbe le carriere in settori sostenibili. La trasformazione ecologica della produzione ha molti aspetti che derivano da scelte politiche: la riforma delle tasse, che cambierebbe la logica della tassazione spostando il suo peso sul consumo di risorse piuttosto che sull’impiego; l’eliminazione di sovvenzioni a imprese nocive per l’ambiente; la preservazione della biodiversità; la sostituzione dell’energia convenzionale con risorse rinnovabili; l’investimento nella ricerca ambientale e lo sviluppo di coltivazione organica e trasporto sostenibile; il rifiuto di qualsiasi accordo commerciale trans-atlantica che non garantisca alti standard sociali ed ambientali.<<

Un gruppo di ecologisti/e ha aderito a L’Altra Europa per Tsipras con un ottimo programma e ottime candidature. Consiglio di seguirli!

One thought on “ambiente

  1. A proposito di Europa, mi è caro condividere un passo tratto dal ‘Manifesto paesologico’ di Franco Arminio, uno dei candidati di L’Altra Europa per Tsipras: “L’Europa a cui vogliamo parlare e in cui vogliamo parlare unisce scrupolo nordico e utopia meridiana. Siamo in un campo aperto, non ha senso neppure definirsi di sinistra, se questa bandiera diventa una baracca in cui ripararsi dai mutamenti vorticosi in atto.
    Usciamo fuori, usciamo insieme e vediamo cosa ci può dire il mondo, cosa possiamo dire al mondo. Non abbiamo la foga di cambiarlo in superficie, ma di viverlo con intensità, di mutarlo nel profondo, cominciando dal mondo che portiamo dentro di noi”.
    http://comunitaprovvisorie.wordpress.com/2014/03/03/europa-paesologica/
    Carla Crivello

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...